Newsletter

Would you like to receive business news in real time?

Enter your email address



Register now

Perfects your registration

Quarto Conto Energia - Ecco il testo firmato


Monday, 09 May 2011

quarto conto energia

Firmato il Quarto Conto Energia, il mercato del fotovoltaico può ripartire con maggiori certezze per le aziende: questa la generalizzata reazione degli operatori del settore presenti a Solarexpo.
 
Il nuovo testo legislativo che è stato firmato dai ministri dello Sviluppo Economico e dell'Ambiente, dà finalmente vita al quarto conto energia fotovoltaico. L'accordo raggiunto tra Romani e Prestigiacomo concerne le modalità di assegnazione delle tariffe incentivanti.
 
Il quarto conto energia punta a un obiettivo indicativo di potenza installata cumulata a livello nazionale di circa 23.000 MW al 2016, corrispondente ad un costo indicativo cumulato annuo degli incentivi stimabile tra 6 e 7 miliardi di euro. La mediazione tra i due ministri è stata raggiunta con l'aggiunta dell'articolo 6-bis (Indennizzo nel caso di perdita del diritto a una determinata tariffa incentivante) che prevede "Nei casi in cui il mancato rispetto, da parte del gestore di rete, dei tempi per il completamento della realizzazione della connessione e per l'attivazione della connessione, comporti la perdita del diritto a una determinata tariffa incentivante, si applicano le misure di indennizzo previste e disciplinate dalla delibera dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas ARG/elt 181/10 e relativo Allegato A, e successive modifiche e integrazioni".
 
Pertanto, entro 30 giorni dalla comunicazione del fine lavori, il gestore di rete, ovvero la societa' elettrica, dovra' verificare la rispondenza di quanto dichiarato nella perizia asseverata e comunicarlo al GSE.
 
Il decreto prevede inoltre un nuovo regime di sostegno basato su obiettivi temporali progressivi di potenza installata e su previsioni annuali di spesa.
 
 
 
 
 
Sono previsti:
 
  • un obiettivo nazionale di potenza installata di circa 23.000 MW
  • uno stanziamento indicativo di 6 - 7 miliardi di euro all’anno per gli incentivi
  • tetti di spesa semestrali fino al 2012 e introduzione del modello tedesco dal 2013
  • per i ‘piccoli impianti’ (fino a 1 MW se installati su edifici e fino 200 kW se a terra) non è previsto alcun tetto di spesa
  • premio di 5 €cent/kWh per la rimozione dell’amianto
  • premio del 10% per chi installa pannelli fotovoltaici italiani o europei
  • L’erogazione dell’incentivo partirà nel momento dell'entrata in esercizio dell’impianto
 
 
(fonte. AGI)

Leave a comment

Fill out the form below to leave a comment



 

have read the 'Privacy Policy and give consent
to the processing of my personal data






refresh
16.09.2019 08:22 - en-US,en;q=0.5

 

© Energia Italia S.r.l. | Capitale Sociale 100.000 euro i.v. | Via V. Emanuele II, 294 - 91021 Campobello di Mazara (TP) | Tel 0924.45066

P.iva 02160470817 - Registro imprese TRAPANI | REA N° 149753